Indagini in ambito Aziendale (lavorativo)


Attività svolta ai sensi dell’art.5 del T.U.L.P.S. effettuata quando richiesta dal titolare d’azienda ovvero dal legale rappresentante o da procuratori speciali a ciò delegati, o da enti giuridici pubblici e privati. Volta a risolvere questioni afferenti la propria attività aziendale, richiesta anche per la tutela di un diritto in sede giudiziaria, che possono riguardare, tra l’altro azioni illecite da parte del prestatore di lavoro, infedeltà professionale, tutela del patrimonio scientifico e tecnologico, tutela dei marchi e brevetti, concorrenza sleale, contraffazione di prodotti.


− Misure di sicurezza per la Privacy (D.Lgs. 30/06/2003, n.196)
− Reputazione aziendale.
− Analisi dei rischi aziendali (punti deboli, protezioni antintrusione pc, ecc…).
− Accertamenti licenze e titoli e permessi.
− Indagini per partnership, fusioni, accordi distribuzione, acquisizioni, ecc…
− Accertamento pre-assunzione professionalità e referenze dipendenti, quadri, manager e funzionari commerciali.
− Bonifiche telefoniche, ambientali e autovetture.
− Accertamenti sistemi informatici, aziendali e telefonici.
− Tutela marchi e brevetti e della riservatezza delle attività aziendali.
− Controspionaggio industriale.
− Accertamenti sull’affidabilità finanziaria di clienti e fornitori.
− Indagini su fedeltà di soci e manager.
− Indagini assenteismo personale dipendente.
− Indagini su violazione patti di segretezza e non concorrenza.
− Indagini su violazioni contrattuali.
− Computer Crimes.
− Abuso dei beni aziendali.


Indagini pre assunzione
Questi servizi consistono nel raccogliere informazioni su potenziali candidati che l’azienda ha intenzione di inserire nel proprio organico.
Vengono verificate referenze e veridicità del curriculum vitae del soggetto e la propria affidabilità professionale.


Controlli sui dipendenti – infedeltà di soci e dipendenti
La Giurisprudenza ha riconosciuto come legittimo lo strumento d’indagine per il controllo dei dipendenti assenti o in malattia allo scopo di verificare eventuali violazioni dei doveri di correttezza e di buona fede derivanti dal contratto di lavoro.
I controlli sono volti a tutelare l’azienda verso quei comportamenti ritenuti scorretti e sleali dal nostro ordinamento giuridico da parte dei propri dipendenti e che causano danni patrimoniali all’azienda stessa.
Assenteismo e frodi costituiscono una minaccia per l’azienda, è quindi strategico dotarsi di strumenti che scoraggino (e a medio lungo termine tendino a ridurre) perdite di produttività lega-te a questi fenomeni.
Uno dei servizi più richiesti in ambito aziendale, è accertare la veridicità dello stato di malattia comunicata dal proprio dipendente. Attualmente per gli imprenditori, l’unico mezzo per potersi proteggere da personale assenteista, è la visita del medico fiscale, che però non può garantire il risultato che ci si attende dal punto di vista imprenditoriale.
L’Investigatore dovrà iniziare un servizio di indagine per acclarare se il dipendente è veramente malato oppure sta svolgendo altra attività, dovrà produrre riscontri oggettivi, nello specifico foto, video, interviste, c.d. pedinamento, da poter sottoporre come prove valide in sede di giudizio per eventuale contenzioso al fine di ottenere il licenziamento dell’assenteista.


Personalmente ritengo che il comportamento dei dipendenti che rientrano in questa fattispecie sia lesivo per l’immagine della azienda, e per i colleghi, aumentando anche il costo sostenuto dal datore di lavoro, determinato dal pagamento degli stipendi, contributi e malattie, generando allo stesso tempo un costo maggiore per sopperire all’assenza del dipendente con la copertura dei servizi assegnati allo stesso da parte di altro personale.


Per quanto riguarda le Indagini aziendali, altro servizio molto richiesto dagli Imprenditori, è senza dubbio l’accertamento dell’infedeltà dei Soci o Manager. Il servizio più indicato in questo caso è il controllo a distanza (pedinamento), anche con l’ausilio di supporti elettronici come il GPS se gli spostamenti avvengono in autovettura. Operativamente, è sufficiente attendere l’uscita dal luogo di lavoro del “Target” e iniziare il controllo a distanza, così da poter monitorare frequentazioni e spostamenti. Si passa poi alla seconda fase, con la complicità del Committente del servizio o di persone di fiducia dello stesso, che intrattenga con il Target rapporti non ostili, per procedere con un’intervista “sottocopertura” (potenziale Cliente, collaboratore, dipendente dell’Istituto Investigativo commissionario del servizio, ecc…) al fine di ottenere prove da utilizzare presso le opportuni sedi da cui si evinca che il Socio o Manager conclude propri affari a discapito della Azienda per cui presta la propria opera.


Servizi sotto copertura
Uno dei metodi investigativi più utilizzato da Agenzie private autorizzate, sono i servizi sotto copertura che richiedono grandi capacità e competenza. L’Investigatore deve essere “camaleontico” e adattarsi alle situazioni che gli si prospettano di volta in volta, fingendo di ricoprire un ruolo che nella realtà non gli appartiene, come ad esempio un nuovo dipendente di un supermercato, un Manager in affiancamento, un magazziniere, una segretaria, un acquirente di un prodotto oggetto di furto e iniziare una frequentazione “amichevole” con il target.
L’operatore “sotto copertura” deve essere abile anche a mentire e capire in poco tempo quale sia la giusta strategia sulla base di esperienze personali. In genere il personale femminile che opera sotto copertura ha maggior capacità in tale delicato servizio, poiché sono dell’idea che sia determinato dalla consapevolezza del proprio aspetto estetico, da un apparente atteggiamento di complicità che, unito alla spontanea ostentazione di femminilità, permette indubbiamente il raggiungimento di un risultato migliore.


Spionaggio
Lo spionaggio può essere aziendale, privato e commerciale.
Per quanto riguarda le Aziende lo spionaggio si concretizza con la sottrazione di materiale riservato, come documentazione contabile, contratti, progetti, formule chimiche, ecc. Oppure l’azienda può subire un controllo remoto a distanza per mezzo dei noti dispositivi spy (audio trasmittenti, microcamere, ecc.) installati in ambienti in cui è consuetudine per i soggetti attenzionati conversare liberamente (uffici, sale riunioni, ecc.).
L’Investigatore in questo caso viene contattato per effettuare una bonifica ambientale, telefonica, con il supporto di strumentazione tecnologica.
Lo spionaggio privato, invece, può essere perpetrato da varie categorie di persone, quali coniugi, stalker, professionisti che per la particolare attività lavorativa necessitano di informazioni di natura privata. Si pensi al “paparazzo” dei VIP, che spesso sconfina la linea di legalità e cade per l’appunto in atteggiamenti e metodiche riconducibili allo spionaggio.


Lo spionaggio commerciale si configura nel momento in cui una società concorrente di un’altra operante nel medesimo settore, anticipa quest’ultima in offerte commerciali non ancora pubbliche, listini, contratti, lista fornitori ecc., acquisiti in maniera fraudolenta, realizzando così una concorrenza sleale.
In tutti i casi di spionaggio, l’Investigatore a cui viene conferito il mandato dal cliente, dovrà adottare tutte le misure necessarie per far opera di controspionaggio e tutelare il cliente da possibili attacchi futuri.
Per contrastare questo fenomeno, è di vitale importanza che il Committente investa in primis sulla prevenzione, ad esempio schermando con l’ausilio di particolari pellicole o pannelli realizzati per questi scopi, i vetri degli ambienti sensibili alla minaccia di microfoni direzionali a distanza per l’ascolto delle conversazioni.

Quindi, come già evidenziato, è sempre opportuno incaricare l’Investigatore per effettuare un’accurata bonifica ambientale.

Seguici Su

Contatti

Indirizzo

Via Cesare Maccari, 356

00125 Roma

Numero Verde

800 203 330

Email

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Search